Menu Home

4 giugno: addio ad attori, compleanno di sportivi e una canzone

Be’ si, caro lettore e cara lettrice, consulto l’almanacco. Non tanto e non solo per prendere spunto per qualche pensiero, ma più per un esercizio di memoria. L’importanza di alcune date mi sfugge o perché ero piccolo o perché ero distratto, perciò per ricordare personaggi e fatti storici uso la rete come uno strumento di memoria e attraverso una fugace (spesso) o approfondita (se lo merita) sbirciata alla rete ho la possibilità di colmare eventuali vuoti della memoria su personaggi e avvenimenti.

Il 4 giugno mi offre più di qualche spunto. Nasce cinquant’anni fa, ad esempio, Debora Compagnoni, campionessa dello sci degli anni Novanta. Ricordo la figura di quest’atleta non solo per le sue imprese sportive, le vittorie entusiasmanti che hanno dato lustro al mondo azzurro degli sport invernali. Infatti Debora Compagnoni è una delle ultime atlete che ricordo di aver visto prima della cecità, ed era uno spettacolo (parimenti ad Alberto Tomba) vedere le loro prodezze a velocità strepitose sulle piste di sci di mezzo mondo. Ricordi vaghi, ma che mi hanno scaldato l’anima. Inoltre nasce oggi, nel 1991, un campione del calcio contemporaneo. Mi sono seriamente disaffezionato a questo sport, per tante ragioni che la cronaca ha raccontato. Però Lorenzo Insigne è uno di quegli atleti che ti fanno percepire ancora il calcio come una disciplina esercitata con abnegazione, dedizione, classe e sportività. Se devo dire che tifo per una squadra, questa è il Napoli. Se devo dire quale calciatore ne rappresenta la maglia, questo è Insigne.

Lasciando il mondo sportivo, che alla fine mi coinvolge solo per l’ammirazione verso la plasticità dei gesti atletici, solo intuita in verità, veniamo alla scomparsa di due attori, che entrambi mi riportano alla mente l’infanzia e l’adolescenza. Nei mesi in cui perdevo la vista moriva Massimo Troisi, attore napoletano che ha rivoluzionato la recitazione in ambito cinematografico, avvicinando la comicità di impronta partenopea al grande pubblico, impresa non facile visto che i predecessori erano Totò e De Filippo. La scena del film “Ricomincio da tre” sul figlio Ugo e Massimiliano è assolutamente emblematica della sua personale capacità di fare ridere. Una battuta che mi accende ancora oggi. Dieci anni più tardi moriva anche Nino Manfredi, attore di un’altra epoca rispetto alla mia generazione; ho un grande distacco d’età con i miei genitori, fatto che di per sé è carico di conseguenze, ma ha comportato la possibilità di apprezzare sin da bambino lo spessore di Manfredi, perché i film con quest’attore romano erano i preferiti dai miei. Una comicità molto basata sull’espressività del viso, con quei baffi Nino era irresistibile. Ovviamente, come per Troisi e Compagnoni, vale lo stesso discorso, mi ricorda anch’egli una vita altra, lontana da me da più di 25 anni, ovvero quella supportata dalla vista. I ricordi si sono cristallizzati in me, e quando nell’almanacco ho letto il suo nome numerosi sono i ricordi affiorati.

Chiudo questa nota del diario con un brano. Il 4 giugno del 1984 Bruce Springsteen pubblicava l’album “born in the U.S.A.”. Non sono un Fan vero e proprio del Boss, né tanto meno posso dire che la sua musica mi abbia conquistato del tutto. Ma il folk-rock americano ha dato al mondo un grande interprete ed autore e questo brano ha accompagnato la mia crescita sin da bambino, infatti all’epoca avevo pochi anni e questo successo di Springsteen l’ho sempre ritrovato sul mio percorso di vita, in ogni fase. Riascoltarla oggi mi accende, passione accesa nuovamente dalla lettura di alcune particolarità legate attorno al testo.

Dopo questo brano vi rinvio alle altre rubriche, che da qui a 48 ore ne vedranno di ogni.

Buona giornata per ora.

Categorie:Il mio Diario

Tagged as:

Alessandro Napoli

Libero e con l’aspirazione viva di appassionare ai temi trattati con un dirompente fiume di parole, frutto del pallino per la comunicazione scritta.
Redattore e sostenitore di www.radio32.net scrivo per il webmagazine www.sinapsimag.it

2 replies

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: